BCC Capaccio Paestum sostiene la Festa del Carciofo 2017

Anche quest’anno la BCC di Capaccio Paestum sostiene la Festa del Carciofo di Paestum IGP, giunta alla 9° edizione, che si svolgerà nei giorni 22-23-24-25-30 Aprile e 1 Maggio 2017 nel borgo di Gromola.

La Festa, organizzata dall’Associazione Culturale Il Tempio di Hera Argiva, presieduta da Pasquale Palladino, ha l’intenzione di promuovere il carciofo I.G.P. di Paestum, conosciuto anche come il Tondo di Paestum, un vero e proprio concentrato di principi attivi e virtù terapeutiche. Nel carciofo è presente cinarina, la sostanza aromatica che gli conferisce il caratteristico sapore amaro; inoltre è ricco di potassio e sali di ferro, contiene alcuni zuccheri consentiti ai diabetici, come mannite e inulina, e altri minerali tra cui sodio, fosforo e calcio; per finire è fonte di fibre e di diverse vitamine, principalmente B1 e B3, in piccole quantità anche vitamina C. Recenti studi dimostrano che il consumo di carciofi, grazie alle proprietà digestive e diuretiche, contribuisce al benessere dell’organismo e alla prevenzione di diverse malattie.

L’Indicazione Geografica Protetta riconosciuta al Carciofo di Paestum indica una tipologia locale, la cui produzione si concentra nella Piana del Sele, in provincia di Salerno, caratterizzata da un aspetto rotondeggiante, dall’elevata compattezza dei capolini, dall’assenza di spine nelle brattee e dal colore verde con sfumature violetto-rosacee. Il Carciofo di Paestum IGP è anche frutto di una accurata e laboriosa tecnica di coltivazione che gli operatori agricoli della Piana del Sele hanno affinato nel corso degli anni, ottenendo un prodotto molto apprezzato in cucina, dove può essere utilizzato in numerose varianti a partire dai carciofi arrostiti per arrivare a pietanze più complesse come quelle proposte durante la Festa: penne con carciofi e speck, risotto con carciofi dorati e fritti, pizza fritta, pizza con carciofi, bruschette con crema di carciofi e speck, caciocavallo impiccato al sapore di carciofo, carciofi e patate al forno.

Le degustazioni saranno accompagnate da musica e divertimento, con diversi artisti in programma. Il giorno 24 aprile, in una serata speciale dedicata ad Amatrice, sarà allestito un apposito stand gastronomico con piatti di riso e pasta all’amatriciana e parte del ricavato sarà devoluto per la ricostruzione di Amatrice. Il primo maggio saranno regalate rose a tutte le donne presenti per la chiusura della manifestazione, mentre negli altri giorni ci saranno dirette radiofoniche, interviste e approfondimenti gastronomici.

Crediper Green

Oggi puoi migliorare la qualità della tua vita attraverso il finanziamento della riqualificazione energetica
>leggi

BCC Space ospita l’arte della “Fanciulla Offerente”

Ancora una volta la Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum ospita l’arte,
>leggi

Hera Cilento – Ethno Music Festival

Il 18 agosto alle ore 21:30 presso il LinOra Village si terrà Hera
>leggi

Festa del Pane e della Civiltà Contadina

Dopo la Festa dell’Antica Pizza Cilentana a Giungano e la Festa delle Bontà
>leggi