BCC Space ospita le fragranze di Sirenae Essenze

Venerdì 20 aprile alle ore 18:00 sarà inaugurata, presso la sede centrale della BCC di Capaccio Paestum, un’esposizione dedicata alle fragranze create dal laboratorio olfattivo Sirenae Essenze.

Il Laboratorio nasce a Capaccio Paestum nel 2012, da una grande passione ed esperienza nel settore della profumeria di nicchia coltivata fin dal 1997. Le sorelle Emilia e Martina Marino, dopo aver frequentato accademie per formarsi nell’ambito dei profumi, creano un’azienda artigianale del profumo, dove si estraggono le essenze, a torchio e per distillazione, da materie prime di altissima qualità. Il lavoro minuzioso di creazione delle fragranze è svolto dalle due sorelle nel laboratorio e show room ricavati in una vecchia stazione restaurata, che ospita anche attività didattiche in collaborazione con le scuole ed offre la possibilità di seguire percorsi olfattivi che illustrano come la memoria conserva sensazioni ed emozioni legate ai profumi.

La creazione delle essenze è fortemente legata al territorio: la fragranza Rodon nasce dalla rosa di Paestum, nota fin dall’antichità per la sua caratteristica di fiorire due volte all’anno. Ancora legata alla nostra terra è Acqua di Paestum, mentre troviamo poi Acqua di Castellabate, che richiama gli odori della costiera cilentana. Arriviamo infine in costiera amalfitana con le fragranze agrumate di Amalfi, Sorrento Positano e Ravello. Molto curato anche il packaging , sempre e rigorosamente italiano.

La Banca di Cucina Cooperativa alla Festa dell’Antica Pizza Cilentana a Giungano

Come nelle passate edizioni, anche quest’anno la BCC di Capaccio Paestum- Banca di
>leggi

Festa delle Bontà di Bufala 2018

Continua l’avventura culinaria ed enogastronomica della Bcc di Capaccio Paestum: dal 6 al
>leggi

BCC Capaccio Paestum partner dell’Eboli Buskers Festival 2018

Nei giorni 20 e 21 luglio il centro storico di Eboli sarà invaso
>leggi

Inaugurazione Mostra e Welcome Party

Venerdì 20 luglio si rinnova l’appuntamento del BCC Space con l’Arte: alle ore
>leggi