Inventiamo una banconota. Premio per la scuola 2013/2014.

Prima fase

A ogni classe sarà richiesto di elaborare, secondo le indicazioni contenute nella sezione Tematiche da sviluppare e caratteristiche tecniche del bozzetto:

  • il bozzetto di una banconota immaginaria;
  • una breve relazione accompagnatoria contenente la presentazione del percorso seguito, le scelte alla base del lavoro presentato, i collegamenti con gli obiettivi e gli argomenti affrontati nel corso dell’anno scolastico, le metodologie adottate.

Una giuria di esperti della Banca d’Italia procederà alla valutazione, in forma anonima, degli elaborati pervenuti alla Banca d’Italia entro il termine previsto per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso. Saranno quindi selezionate le classi ammesse alla fase successiva: tre per ogni categoria (scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado).

Seconda Fase

Una rappresentanza, composta di tre alunni e un insegnante, delle classi ammesse alla seconda fase sarà chiamata a presentare il lavoro a una giuria composta da esperti presso l’Amministrazione Centrale della Banca d’Italia in Roma. Per la scuola secondaria, la presentazione dovrà essere della durata di circa 20 minuti e prevedere possibilmente l’utilizzo di strumenti multimediali. Alle classi selezionate per la scuola primaria verrebbe invece richiesta una semplice illustrazione del bozzetto. La presentazione, alla quale potranno assistere tutte le classi selezionate, costituisce anch’essa elemento di valutazione; al termine, la giuria si ritirerà per valutare i risultati e designare la classe vincitrice. La decisione della giuria è definitiva e sarà annunciata in presenza dei rappresentanti delle classi partecipanti.

Criteri di valutazione

Prima fase

  • rispondenza alle caratteristiche tecniche richieste;
  • caratteristiche artistiche del bozzetto (valore estetico, originalità, grado di complessità, etc…);
  • valutazione del percorso e del metodo di lavoro scelti;
  • integrazione e collegamenti con gli obiettivi e gli argomenti di studio.

Seconda fase

Oltre ai profili della prima fase, una diversa giuria valuterà la qualità dell’esposizione e la struttura della presentazione del lavoro.

Cerimonia di premiazione

Le tre classi vincitrici saranno invitate alla cerimonia di premiazione presso il Servizio Fabbricazione carte valori della Banca d’Italia, che prevederà, oltre alla visita allo stabilimento di produzione dell’euro, la consegna di una stampa del bozzetto della banconota e una targa ricordo.

Gli Istituti cui appartengono le classi vincitrici riceveranno un contributo in denaro, pari a 10.000 euro, per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

Calendario

  • termine ultimo per la partecipazione al concorso e la presentazione dei progetti: 31 gennaio 2014;
  • selezione finale (seconda fase) e proclamazione progetto vincente: ultima decade di aprile 2014;
  • cerimonia di premiazione dei vincitori, in Roma, presso il Servizio Fabbricazione carte valori: prima decade di giugno 2014.

Modalità di partecipazione e presentazione domande

Le informazioni dettagliate su tali aspetti sono riportate nelle sezioni Modalità di elaborazione del bozzetto e di presentazione delle domande, differenziate per grado d’istruzione.

I partecipanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado potranno elaborare il bozzetto sia con tecnica digitale sia su supporto cartaceo con tecniche tradizionali. Ove venga scelta la tecnica digitale, la domanda di partecipazione e gli elaborati (bozzetto e relazione accompagnatoria) dovranno essere inviati unicamente tramite il sito web www.bancaditalia.itsecondo le modalità che saranno rese ivi disponibili.

Per la scuola primaria e per i partecipanti che scelgano di presentare il bozzetto su supporto cartaceo, la domanda di partecipazione e l’invio degli elaborati dovranno avvenire tramite servizio postale.

Per maggiori informazioni: https://premioscuola.bancaditalia.it/

BCC Capaccio Paestum aderisce all’Accordo sul P.S.R. 2014/2020 tra ABI e Regione Campania.

La Bcc di Capaccio Paestum ha aderito all’Accordo sul Programma di Sviluppo Rurale
>leggi

Il bollettino è preistoria!

La BCC di Capaccio Paestum ospita il Dinosauro di CBill Dall’8 al 10
>leggi

Educamp 2017

Aperte le iscrizioni per l’EDUCAMP CONI Anche quest’anno BCC Capaccio Paestum sostiene Educamp,
>leggi

Vacanza del Sorriso 2017

Anche quest’anno la BCC di Capaccio Paestum sostiene “La Vacanza del Sorriso”, una
>leggi