La BCC di Capaccio Paestum ha aderito alla Convenzione tra Invitalia e ABI per sostenere l’iniziativa Cultura Crea.

“Cultura Crea” è un programma di incentivi per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell’industria culturale-turistica e per sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

È promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse Prioritario II – PON FESR 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”).

Il programma di incentivi è organizzato in tre linee di interventi:

  1. supportare la nascita di nuove imprese nei principali settori delle industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività;
  2. consolidare e sostenere l’attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori;
  3. favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore.

“Cultura Crea” è gestito da Invitalia, che valuta i business plan, eroga i finanziamenti e monitora la realizzazione dei progetti d’impresa.

Il programma è rivolto alle micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e creativa, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti di investimento in Basilicata, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia (destinatarie dell’intervento del Programma Operativo Nazionale “Cultura e sviluppo” FESR 2014/2020).

L’impresa potrà usufruire di un finanziamento agevolato a tasso zero e di un contributo a fondo perduto sulle spese ammesse, arrivando a coprire fino all’80% delle spese totali. La copertura potrà essere elevata fino al 90% per i giovani, le donne e le imprese con rating di legalità.

Le agevolazioni alle imprese potranno essere erogate tramite Invitalia, previa apertura di un conto corrente attraverso il quale effettuare i pagamenti ai fornitori dei beni agevolati. Al fine di disciplinare l’operatività dei conti correnti vincolati dedicati al programma, ABI e Invitalia hanno sottoscritto nello scorso febbraio una Convenzione, a cui anche la BCC di Capaccio Paestum ha aderito, elaborando uno specifico prodotto di conto corrente a supporto dell’accordo tra ABI e Invitalia nell’ambito dell’iniziativa  “Cultura Crea”. Pertanto presso i nostri sportelli sarà possibile, per i soggetti beneficiari dell’agevolazione ammessi da Invitalia, sottoscrivere l’apertura di un conto corrente dedicato, finalizzato alla ricezione delle somme da parte di Invitalia e al pagamento delle fatture relative alla fornitura dei beni di investimento agevolabili.

Ci Siamo. Insieme per l’Ambiente – Emergenze 2017

La BCC di Capaccio Paestum, a conferma del suo impegno concreto e fattivo
>leggi

BCC Capaccio Paestum: Banca di Cucina Cooperativa alla Festa del Pane di Trentinara

Dopo la Festa dell’Antica Pizza Cilentana a Giungano e la Festa delle Bontà
>leggi

BCC Capaccio Paestum sponsor del Festival dell’Aspide a Roccadaspide

Prende il via l’11 agosto il Festival dell’Aspide, che ha tra i suoi
>leggi

Intervista a Giuseppina De Marco, Giovane Socia BCC Capaccio Paestum, delegata dell’ONU 2017/2018.

Giuseppina De Marco è una Giovane Socia della BCC di Capaccio Paestum che,
>leggi