ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 25 GIUGNO 2020

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DEL 25 GIUGNO 2020

APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO D’ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2019

           

BCC DI CAPACCIO PAESTUM E SERINO S.C. CONTINUA IL PIANO DI SVILUPPO A LIVELLO INTERPROVINCIALE

UTILI IN CRESCITA

SOLIDA STRUTTURA PATRIMONIALE E FINANZIARIA

 

Capaccio Paestum (SA), 25 giugno 2020 – L’Assemblea dei Soci ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019.

In considerazione delle note limitazioni legate all’emergenza Covid 19 e alla conseguente adozione della modalità di partecipazione alle assemblee per il tramite esclusivo del Rappresentante designato, l’adunanza quest’anno non si è potuta tenere in presenza dei Soci. Ciononostante, tantissimi Soci hanno assicurato la loro partecipazione conferendo delega al rappresentante designato Notaio Carlo Carbone per esprimere il proprio voto ed approvare i punti posti all’ordine del giorno. In apertura dei lavori, il Presidente Pingaro si è rivolto ai Soci ringraziandoli per la vicinanza alla Bcc di Capaccio Paestum e Serino. Un pensiero affettuoso è stato espresso da quest’ultimo e dal Direttore Manzi per Antonella Guarracino, Segretaria STORICA della Bcc di Capaccio Paestum e Serino, donna di grande professionalità che ha sempre profuso eccezionale impegno e dedizione nella gestione delle precedenti Assemblee dei Soci e per il dottore Silvio Petrone, punto di riferimento per il Credito Cooperativo Campano e non solo, uomo di grandi qualità e capacità. Entrambi, prematuramente scomparsi, lasciano un vuoto incolmabile.

Il 2019 sarà ricordato per sempre come un anno di svolta nella vita della Banca. La portata, la sequenza e l’intensità degli eventi che hanno influenzato e caratterizzato la dinamica aziendale degli ultimi dodici mesi possono considerarsi irripetibili in un così ristretto lasso di tempo:

  • nei primi mesi del 2019 è giunto a compimento il processo di costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea cui la Banca ha aderito. Il 4 marzo 2019, infatti, il GBCI è stato iscritto all’Albo dei Gruppi bancari italiani ai sensi dell’art. 64 del TUF, con decorrenza degli effetti dal 1° gennaio 2019;
  • il 2019 è stato l’anno in cui si è completato il percorso aggregativo con la BCC di Serino. La fusione, approvata dalle assemblee riunitesi in seduta straordinaria il 24 febbraio ha avuto efficacia dal punto di vista legale il 1° aprile 2019;
  • nel mese di aprile 2019, la BCC di Capaccio Paestum e Serino ha cambiato sistema informatico, migrando da Phoenix a BCC SI (sistema informatico del GBCI ed in uso presso la BCC incorporata). Si è trattato di una operazione complicata e molto impegnativa alla quale ha fatto seguito l’unione degli archivi informatici delle due banche a distanza di due mesi dall’aggregazione;
  • si è dato avvio (da settembre 2019) ad un progetto di collaborazione con la Capogruppo (in corso di ultimazione) per definire un nuovo modello di sviluppo e distributivo;
  • nell’ultimo trimestre del 2019 è stata autorizzata l’acquisizione, da parte della Bcc di Capaccio Paestum e Serino, delle filiali di Banca Sviluppo di Salerno e Montoro (realizzata a fine aprile 2020);
  • a metà dicembre è stata trasferita la Filiale di Aiello del Sabato ad Avellino città; l’apertura della filiale di Avellino, con chiusura di quella di Aiello del Sabato (dove in ogni caso è stata allestita un’Area Self, con installazione di un ATM evoluto multifunzione per mantenere un presidio), consente di operare in un piazza più interessante sotto il profilo delle opportunità di sviluppo commerciale e di avviare attività utili a garantire la presenza del GBCI in una città capoluogo di provincia; la manovra in parola rientra a pieno titolo tra le finalità alla base dell’operazione di fusione compiuta (incremento dei volumi e della redditività, efficientamento del modello di business).

Gli eventi sfidanti e impegnativi che hanno caratterizzato l’esercizio 2019 non hanno impedito di raggiungere risultati più che soddisfacenti.

La Banca, infatti, è cresciuta non soltanto nei numeri espressi dai prospetti e dal rendiconto aziendale, che evidenziano un risultato di esercizio nettamente superiore alla media degli ultimi anni.

La Bcc da Banca locale si è trasformata in banca del territorio. Banca dei territori, con estensione della competenza lungo la direttrice Piana di Paestum e Cilento-Salerno-Valle dell’Irno-Avellino.

Banca interprovinciale del Credito Cooperativo Iccrea che in Campania apre Filiali in due capoluoghi di provincia: Salerno e Avellino. La nuova area operativa ricomprende, come indicato nella cartina geografica di seguito proposta, quasi 60 comuni per oltre 600 mila abitanti.

 

I PRINCIPALI RISULTATI DEL 2019

Il Conto Economico 2019 chiude con un utile netto di € di 1,5 milioni, in aumento di oltre un milione di euro rispetto al dato 2018 pre-fusione delle due banche aggregatesi dal primo aprile 2019.

La Bcc di Capaccio Paestum e Serino conferma la sua solidità patrimoniale, con un ammontare dei Fondi Propri che supera i € 53 milioni. Solidità misurata anche dal coefficiente CET 1 pari a quasi il 25%.

Si riduce l’ammontare dei crediti deteriorati con l’indicatore NPLS ratio che scende al 14,9%. Si mantiene elevato il tasso di copertura, pari al 51% sul complessivo portafoglio non performing, che per le sofferenze supera il 65%.

L’ammontare degli impieghi vivi verso la clientela chiude a € 182,5 milioni (+0,63% rispetto al 2018).

La raccolta diretta della Banca sale a un valore complessivo pari a € 307 milioni, evidenziando un incremento del 2,8% sul bilancio precedente. La raccolta indiretta si attesta a € 51 milioni euro, con un incremento di € 8 milioni (+8,2%).

Con riferimento al complessivo sistema di governo, gestione e controllo dei rischi, sono risultati positivi i risultati ottenuti in base allo strumento utilizzato dalla Capogruppo Iccrea per valutare l’organizzazione, la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica delle Banche Affiliate del Gruppo. La BCC di Capaccio Paestum e Serino si colloca nelle fasce meno rischiose ossia in classe ordinaria (e, pertanto, con un elevato grado di autonomia nell’interazione con la Capogruppo).

 

Scenari Prospettici

La repentina diffusione del coronavirus (Covid-19) ha coinvolto in poco tempo tutti i Paesi europei, gli Stati Uniti d’America, il Mondo intero. In questo quadro, se la priorità è stata ed è quella di combattere e bloccare il Virus per proteggere la salute delle persone, ci si è adoperati anche per limitare l’emergenza economica e sociale.

Il ruolo delle banche, soprattutto delle banche di comunità mutualistiche, si è rivelato essenziale in questi primi mesi di crisi da pandemia e sarà semplicemente decisivo nelle prossime settimane.

La BCC di Capaccio Paestum e Serino è, e vuole restare, Banca di territorio in un Gruppo Cooperativo che fa della mutualità e della funzione di sostegno alle comunità di riferimento la propria ragione di essere.

Il programma di lavoro della Banca è stato già:

– integrato con misure straordinarie in favore di famiglie, imprese e professionisti, destinata a fronteggiare da subito l’emergenza sociale, economica e finanziaria da Covid-19;

– implementato, tenendo conto delle indicazioni del GBCI, per dare corso agli interventi previsti dai provvedimenti governativi (DL 17/2020 e 23/2020).

Sono state adottate tutte le misure possibili così come richiesto dalle autorità, dai protocolli Federcasse/OOSS, dal GBCI, per la tutela della salute dei dipendenti, dei clienti, dei soci. E’ stata stipulata una polizza assicurativa Covid a tutela dei dipendenti.

Ad oggi sono stati sospesi quasi 900 mutui per oltre 60 milioni di euro. Le richieste di finanziamento sono già più di 700 per circa 20 milioni di euro.

La situazione globale generatasi potrà comportare per il sistema bancario un peggioramento della redditività della gestione caratteristica e un possibile deterioramento del rischio creditizio, la cui misura comunque dipenderà dalla durata e della profondità della recessione economica in corso. In ogni caso, l’auspicio è che gli interventi di rafforzamento della posizione patrimoniale e di liquidità del sistema bancario europeo e nazionale adottate dalle Autorità dopo la crisi del 2008, associate alle iniziative in termini di efficienza complessiva portate avanti dal sistema negli ultimi anni, possano far sì che la resilienza delle banche rispetto agli shock di mercato risulti oggi notevolmente rafforzata rispetto al passato.

Superbonus 110%: incontri informativi

Riparte BCC in Movimento, il format della Banca che si muove, che si
>leggi

Superbonus 110%: scopri i prodotti CONenergy

Martedì 11 agosto alle ore 15:00, presso la sede distaccata di Serino della
>leggi

Il Consorzio Bonifica di Paestum attiva il servizio PagoPA

Capaccio Paestum, 5 agosto 2020 Il Consorzio Bonifica di Paestum è il primo
>leggi

Premio Scolastico Antonella Guarracino

Come ogni anno la BCC Capaccio Paestum e Serino gratifica il merito scolastico,
>leggi