Ecobonus

 

Ecobonus 110%

Il Decreto Rilancio, nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, il cosiddetto Superbonus.

In buona sostanza, chi esegue una ristrutturazione nel periodo 1 luglio 2020 30 giugno 2022 può contare su una detrazione fino al 110% delle spese sostenute per tutti quegli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici e che riducono il rischio sismico (a seconda dell’anno di sostenimento della spesa cambia però la suddivisione della detrazione negli anni).

Tale detrazione può essere utilizzata:

  • a titolo personale;
  • formare oggetto di trasformazione in un credito d’imposta per un importo corrispondente da cedere ad un istituto finanziario o altro soggetto;
  • essere trasferita a chi esegue i lavori attraverso il meccanismo dello sconto in fattura. L’impresa a sua volta può cedere il credito così ottenuto alla Banca, che si impegna a monetizzarlo.

 

Ecobonus: per quali lavori si applica

Gli interventi che danno diritto a tale detrazione riguardano:

  • il miglioramento termico dell’edificio, tramite coibentazioni, pavimenti, cappotti termici, infissi e finestre
  • l’installazione di pannelli solari
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • l’installazione di apparecchi per la domotica (ad esempio, dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento)
  • adeguamenti strutturali e dell’involucro alle nuove norme antisismiche

 

Chi può usufruire dell’Ecobonus

Possono fare richiesta dell’Ecobonus tutti i contribuenti – anche i titolari di reddito di impresa – che risultano possessori di un immobile per il quale vengono effettuati lavori finalizzati al risparmio energetico.

La detrazione fiscale può essere richiesta anche dai contribuenti incapienti, ossia, da chi ha redditi esentasse, perchè inferiori al minimo.

Riassumendo, possono richiedere la detrazione fiscale:

  • i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • le associazioni tra professionisti
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  • i condomini
  • le persone fisiche: titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini per gli interventi sulle parti comuni, inquilini, coloro che possiedono un immobile in comodato, familiari o conviventi che sostengono le spese
  • gli Istituti autonomi case popolari (IACP)
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci
  • le organizzazioni non lucrative di utilità sociale
  • le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano
  • le associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi

 

Gli strumenti offerti dalla BCC per promuovere i lavori di efficientamento energetico

Lo strumento dell’Ecobonus permette di investire sulla sostenibilità degli edifici in cui viviamo, aumentandone il comfort abitativo, dando valore al nostro futuro e un aiuto all’ambiente.

Si tratta di un progetto ambizioso che impone comunque dei costi. Per questo motivo La BCC di Capaccio Paestum e Serino sostiene chi vuole mettere in pratica azioni concrete e virtuose a tutela dell’ambiente, come appunto la riqualificazione energetica degli edifici. La Banca ha adottato la linea di finanziamenti CONenergy, che comprende diverse tipologie di finanziamenti rivolti a consumatori e imprese, ideata dal Gruppo Iccrea al fine di utilizzare le agevolazioni fiscali legate ad interventi di efficientamento energetico, sisma bonus e fotovoltaico.

 

Per maggiori dettagli consulta la Guida al Superbonus 110%

 

Per conoscere il prodotto e le condizioni più adatte al tuo caso richiedi un appuntamento in filiale compilando qui il form e consulta le condizioni massime applicate ai nostri finanziamenti e alla cessione del credito di imposta indicate nei fogli informativi: Trasparenza

 

RIFERIMENTI NORMATIVI E DOCUMENTI DI SUPPORTO

AGENZIA DELLE ENTRATE – CIRCOLARE N.24/E 

AGENZIA DELLE ENTRATE – PROVVEDIMENTO 8.8.2020

AGENZIA DELLE ENTRATE – GUIDA AL SUPERBONUS

AGENZIA DELLE ENTRATE FAQ

GAZZETTA UFFICIALE – LEGGE 17 luglio 2020, n. 77

ENEA FAQ

MINISTERO ECONOMIA E FINANZE FAQ

MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETI ATTUATIVI

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per maggiori informazioni sulle condizioni economiche e contrattuali del prodotto “CONenergy Casa” è necessario far riferimento ai fogli informativi ed ai moduli “Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori” disponibili presso tutte le Filiali e sui siti internet delle Banche affiliate al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che promuovono il prodotto. La concessione del prodotto “CONenergy Casa” è subordinata all’approvazione della Banca di Credito Cooperativo.
Per maggiori informazioni sulle condizioni economiche e contrattuali dei prodotti “CONenergy Impresa” e “CONenergy Impresa bridge” è necessario far riferimento ai fogli informativi disponibili presso tutte le Filiali e sui siti internet delle Banche affiliate al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che promuovono il prodotto. La concessione dei prodotti “CONenergy Impresa” e “CONenergy Impresa bridge” è subordinata all’approvazione della Banca di Credito Cooperativo.

 

16 Aprile 2021
Assemblea dei Soci 2021

L’assemblea ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Paestum e
>leggi

9 Aprile 2021
Come riconoscere i tentativi di frode

Sai riconoscere i tentativi di frode e di furto d’identità? Esistono vari sistemi
>leggi

6 Aprile 2021
CooperaDAD

CooperaDAD: scuola digitale per tutti Il credito sociale alle famiglie per far studiare
>leggi

2 Aprile 2021
Messaggio di Pasqua

Carissimi Soci e Clienti, veniamo da un anno extra-ordinario. Pensavamo di poter vivere
>leggi