10 Novembre 2022

Fondo per il sostegno alle imprese danneggiate dalla crisi ucraina

A partire dal 10 novembre è aperto il Fondo per il sostegno alle imprese danneggiate dalla crisi ucraina”, con una dotazione finanziaria di circa 130 milioni di euro.

Questa misura è finalizzata alla concessione di un contributo a fondo perduto a favore delle PMI che hanno subìto ripercussioni economiche negative derivanti dal conflitto in Ucraina.

Apertura bando: dal 10 novembre al 30 novembre 2022

Ente Gestore: Invitalia

Riferimenti normativi: DL del 17 maggio 2022, n. 50 (art. 18, c.1), convertito con modifiche dalla Legge del 16 luglio 2022, n. 91 recante “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina” e Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 9 settembre 2022

Finalità dell’agevolazione :mitigazione degli effetti negativi derivanti dalla crisi russo-ucraina (contrazione della domanda, interruzione di contratti e progetti esistenti, crisi nelle catene di approvvigionamento) che per le imprese si sono tradotti in rilevanti perdite di fatturato.

Soggetti Beneficiari : PMI, diverse da quelle agricole che presentano, congiuntamente, i tre requisiti che seguono:

  • negli ultimi due anni, hanno realizzato operazioni di vendita di beni o servizi, compreso l’approvvigionamento di materie prime e semilavorati, con l’Ucraina, la Federazione russa e la Repubblica di Bielorussia, pari almeno al 20% del fatturato aziendale totale;
  • nel corso dell’ultimo trimestre antecedente al 18 maggio 2022, hanno sostenuto un costo di acquisto medio per materie prime e semilavorati incrementato almeno del 30 % rispetto al costo di acquisto medio del corrispondente periodo dell’anno 2019 o, per le imprese costituite dal 1° gennaio 2020, rispetto al costo di acquisto medio del corrispondente periodo dell’anno 2021;
  • nel corso del trimestre antecedente al 18 maggio 2022, hanno subìto  un calo di fatturato di almeno il 30 % rispetto all’analogo periodo del 2019.

Natura e importo del contributo: contributo a fondo perduto. Il contributo si calcola applicando una delle seguenti percentuali:

  1. a) 60 %, per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 non superiori a 5 mln€
  2. b) 40 %, per i soggetti con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 superiori a euro 5 mln€ e fino a 50 mln€

sulla differenza tra l’ammontare medio dei ricavi relativi all’ultimo trimestre anteriore alla data di entrata in vigore del decreto-legge n. 50/2022 ( ovvero 16 luglio 2022)  e l’ammontare dei medesimi ricavi riferiti al corrispondente trimestre del 2019

N.B. L’agevolazione non può superare l’ammontare massimo di 400mila €  per impresa.

La domanda di agevolazione è a cura dell’impresa, o del consulente a cui ha dato mandato per la presentazione, sulla piattaforma Invitalia  dalle ore 12  del 10 novembre 2022 alle ore 12 del 30 novembre 2022.

9 Gennaio 2023
Crediper Premium 2023

Metti in moto i tuoi progetti e vinci una Fiat 500 Hybrid! ​Scegli
>leggi

5 Gennaio 2023
CAMPAGNA BOLLI DOSSIER TITOLI 2023

SCEGLICI PER I TUOI INVESTIMENTI, NOI TI PAGHIAMO IL BOLLO PER TUTTO IL
>leggi

4 Gennaio 2023
Premio Scolastico “Antonella Guarracino” a.s.2021-2022

Il Consiglio di Amministrazione della BCC di Capaccio Paestum e Serino ha approvato
>leggi

29 Dicembre 2022
Accendi il cambiamento energetico

Nell’ambito delle iniziative di sostegno alle imprese cooperative aderenti a Confcooperative per accompagnare
>leggi