28 Aprile 2022

PNRR: Fondo Impresa Femminile

A partire dal prossimo 5 maggio sarà possibile presentare le domande di agevolazione a valere sul Fondo Impresa Femminile, l’incentivo del Ministero dello Sviluppo Economico, gestito da Invitalia, che sostiene la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese guidate da donne attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

La misura rientra nel pacchetto di interventi promossi dal Ministero a sostegno della impresa femminile, indicati come prioritari nella Missione 5 “Inclusione e coesione”, investimento 1.2 “Creazione di imprese femminili” del PNRR e dispone di una dotazione finanziaria complessiva pari a circa 200 milioni di euro, di cui 160 milioni di euro di risorse PNRR e 40 milioni di euro stanziati dalla legge di bilancio 2021 (cfr. Articolo 1, commi da 97 a 103, della legge n. 178 del 30 dicembre 2020).

Possono accedere al Fondo quattro tipologie di imprese femminili:

  1. cooperative o società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  2. società di capitale con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di genere femminile;
  3. imprese individuali con titolare donna;
  4. lavoratrici autonome con partita IVA.

Anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire una nuova impresa dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.

L’agevolazione si differenzia per tipologia di impresa. In particolare:

  1. in caso di nuova impresa o impresa costituita da meno di 12 mesi: si possono presentare progetti d’investimento fino a 250 mila euro. Il Fondo mette a disposizione un contributo a fondo perduto che varia in funzione della dimensione del progetto: a) per progetti fino a 100 mila euro, l’agevolazione copre fino all’80% delle spese (o fino al 90% per donne disoccupate) entro un tetto massimo di 50 mila euro; b) per progetti fino a 250 mila euro, l’agevolazione copre il 50% delle spese, fino a un massimo di 125 mila euro;
  2. in caso di impresa attiva da più di 12 mesi, si possono presentare progetti d’investimento fino a 400 mila euro per sviluppare nuove attività o per ampliare attività esistenti. In questo caso, il Fondo prevede un mix di contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero, con una copertura fino all’80% delle spese ammissibili, per un massimo di 320 mila euro, da rimborsare in otto anni.

In entrambi i casi, non è richiesto un valore minimo del progetto d’investimento, che dovrà essere realizzato in 24 mesi. Per maggiori informazioni, si rinvia al sito del MISE e alle FAQ allegate.

La presentazione della domanda prevede una prima fase di compilazione e un successivo invio della domanda da effettuare sulla piattaforma online di Invitalia, gestore della misura: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/fondo-impresa-femminile

Lo sportello verrà aperto in due fasi successive:

  • per le nuove imprese, o costituite da meno di 12 mesi, la compilazione sarà disponibile a partire dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022, mentre la presentazione della domanda sarà possibile dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022;
  • per le imprese avviate, costituite da oltre 12 mesi, la compilazione sarà dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022, mentre la presentazione a partire dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022.

Per opportuna informazione è possibile consultare le FAQ, aggiornate al 6 aprile scorso.

22 Novembre 2022
Presentazione OP Produttori Latte Bufalino Paestum

Lunedì 28 novembre alle ore 16:00, nella Sala Mucciolo presso la Sede Centrale
>leggi

18 Novembre 2022
Fratelli tutti. Natale 2022 di solidarietà

Un intervento straordinario di solidarietà a favore delle famiglie che vivono in condizioni
>leggi

17 Novembre 2022
BCC Innovation Festival 2023

Al via la seconda edizione del BCC Innovation Festival. Aperta la selezione per
>leggi