12 Maggio 2020

Sottoscritte 2 nuove convenzioni ABI

La BCC di Capaccio Paestum e Serino, nell’ambito delle iniziative mirate a combattere le conseguenze negative legate all’emergenza dovuta al diffondersi dell’epidemia di coronavirus-Covid19, ha sottoscritto due nuove convenzioni ABI al fine di ampliare la gamma degli interventi a favore di Soci e Clienti:

  1. Accordo ABI-Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie a seguito dell’evento epidemiologico da Covid 19;
  2. Convenzione tra la Commissione regionale ABI della Campania e Sviluppo Campania per facilitare l’erogazione delle agevolazioni previste dagli Avvisi pubblici emanati ai sensi del D.G.R. della Campania n. 467 del 17 settembre 2019.

L’Accordo ABI-Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie (sottoscritto tra l’ABI e le Associazioni dei Consumatori il 21 aprile scorso) amplia le misure di sostegno alle famiglie e ai lavoratori e liberi professionisti colpite dal COVID-19, attraverso la sospensione della quota capitale – sino a 12 mesi – di quei finanziamenti (ipotecari e chirografari) non rientranti nei benefici del DL Cura Italia (art. 56 e 54).

Va sottolineato che l’accordo, nella sostanza, consente di ricomprendere quelle posizioni alle quali la Banca già stava facendo fronte, su base volontaria, con misure interne .

L’ABI, con circolare del 29 aprile 2020, ha riproposto l’Accordo tra la Commissione regionale ABI della Campania e Sviluppo Campania per facilitare l’erogazione delle agevolazioni previste in base alla Delibera della Giunta Regionale n. 426 del 17 settembre 2019, con cui la Regione Campania ha programmato tre misure dirette a sostenere il comparto dell’artigianato, del commercio in sede fissa e ambulante, a favore dei quali – in data 3 gennaio 2020 – sono stati pubblicati tre Avvisi sul n. 1 del Bollettino Ufficiale della Regione Campania (BURC):

  1. Avviso pubblico in favore delle Micro e Piccole Imprese artigiane finalizzato a sostenere i programmi di spesa per tali imprese, favorendo l’introduzione di soluzioni innovative di processo e/o di prodotto, con l’obiettivo di migliorare le strategie commerciali e le relazioni con la clientela;
  2. Avviso pubblico in favore delle Micro e Piccole Imprese operanti nel settore del commercio finalizzato ad accrescere la competitività di tali imprese attraverso la diffusione di soluzioni innovative ovvero la realizzazione di interventi finalizzati all’ampliamento dell’offerta commerciale;
  3. Avviso pubblico in favore delle Micro e Piccole Imprese operanti nel settore del commercio ambulante finalizzato a favorire l’ammodernamento delle dotazioni strumentali di tali imprese.

Gli Avvisi prevedono la possibilità per l’impresa beneficiaria di richiedere l’erogazione delle agevolazioni anche a fronte di fatture di acquisto non quietanziate, previa apertura di un c/c vincolato presso una Banca convenzionata.

L’agevolazione prevede un contributo in conto capitale sino:

– al 50% delle spese ammissibili per un importo massimo di € 25 mila per programmi di spesa presentati da una singola impresa;

– al 70% delle spese ammissibili per un importo massimo di € 175 mila per le aggregazioni di imprese.

6 Aprile 2021
CooperaDAD

CooperaDAD: scuola digitale per tutti Il credito sociale alle famiglie per far studiare
>leggi

2 Aprile 2021
Messaggio di Pasqua

Carissimi Soci e Clienti, veniamo da un anno extra-ordinario. Pensavamo di poter vivere
>leggi

31 Marzo 2021
Micropagamenti Bancomat

Iniziativa Micropagamenti Bancomat. Azzeramento delle commissioni fino al 31 dicembre 2021 La BCC
>leggi

29 Marzo 2021
Le banche di comunità per le vaccinazioni di comunità

Le Banche di Credito Cooperativo, in collaborazione con le organizzazioni sindacali, sono pronte
>leggi